14/07/16

Salviamo il grano italiano!

Il crollo del prezzo del grano sta mettendo in ginocchio un intero comparto del nostro agroalimentare made in Italy. Un'emergenza che oggi abbiamo portato in Commissione Agricoltura alla Camera interrogando il ministero delle Politiche Agricole sulle azioni da adottare e proponendo come soluzione l'attivazione della Commissione Unica Nazionale (Cun), al posto delle vecchie Borse merci. Un sistema, proposto e approvato dal M5S, che garantisce una maggiore trasparenza sulle contrattazioni dei prezzi delle diverse materie prime, tra cui appunto il grano.
Cosa ha risposto il Governo? Se n'è lavato le mani e ha praticamente fatto 'copia e incolla'. Il ministero delle Politiche Agricole ha infatti demandato il problema al Tavolo nazionale della filiera cerealicola, che dovrebbe riunirsi il prossimo 20 luglio, e alle associazioni di categoria, affermando che sono quest'ultime a dover decidere se riunirsi in un mercato nazionale attraverso l'istituzione della Commissione Unica Nazionale (CUN), per regolamentare il prezzo del grano e di altre materie prime. Anche lo scorso 2 marzo ad un medesimo question time il ministero dell'Agricoltura ha risposto la stessa cosa. Sono mesi che, a detta del Governo, questo 'tavolo di filiera' dovrebbe essere la panacea di tutte le storture del comparto cerealicolo ma sinora risultati non se ne vedono. Anzi, osservando il suo stesso assordante silenzio, vien da pensare che al ministro Martina forse non interessi risolvere il problema.
Come testimoniano i dati del primo semestre 2016, è in corso una vera e propria speculazione visto il gap tra i prezzi di semola e di grano duro. Del resto, se non si sa quanto grano viene prodotto, quanto ne viene importato, quanto esportato, quanto stoccato, quanto trasformato, sulla base di quale criterio viene quotato il prezzo ?
Appare sempre più ovvio che, in questo scenario, la parte che viene totalmente schiacciata è quella più debole, ovvero quella dei produttori e dei lavoratori. Per questo abbiamo proposto e approvato la legge che istituisce le Commissioni Uniche Nazionali (Cun) in sostituzione delle vecchie Borse merci. Il Governo attivi subito la Cun sul grano duro. Solo così avremo dati e trasparenza di informazioni per contrattazione più equa e veritiera dei prezzi. 
video

0 commenti:

Posta un commento