21/10/15

CHI LA DURA LA VINCE!

La centrale a ‪‎biomasse‬ di località Pian di Moggio nel comune di Sorbo San Basile e a 2 passi dal Parco Nazionale della ‪‎Sila‬ non si farà. Il TAR ha accolto le tesi del comitato annullando l'autorizzazione per la realizzazione e messa in esercizio dell'impianto.
Ormai più di due anni e mezzo fa, presentai la mia prima interrogazione parlamentare appena entrato in Parlamento.
Un atto di sindacato ispettivo a cui la politica non è stata capace di dare risposte, dimostrandosi più lenta della giustizia.
Abbracciai quella causa già da attivista, quando entrai a far parte di un comitato di cittadini che si batteva contro la costruzione di quella centrale e che nel 2012 aveva già presentato un articolato ricorso al TAR Calabria.
Con una certa emozione, oggi annuncio che quel comitato, quei cittadini liberi e consapevoli, hanno vinto la loro battaglia e quella centrale non si farà!
La battaglia dei cittadini contro la costruzione della centrale a biomasse di Sorbo San Basile, sia da esempio a tutta la Calabria. I comitati e le associazioni che si sono battuti contro l’ennesimo mostro che avrebbe deturpato la Sila, era formato da cittadini di diversi schieramenti politici e associazioni, uniti dall'obiettivo di impedire un ennesimo scempio al loro territorio. Un plauso a loro!
La nostra terra ha un terribile bisogno di cittadini che lottino insieme per salvaguardare il proprio territorio. A prescindere da ciò che si sceglie in cabina elettorale, perché ci sono lotte di buon senso che non hanno colore politico.

0 commenti:

Posta un commento