12/06/15

Il Governo Renzi decide di svegliare il mostro a biomasse del Mercure a Laino Borgo (CS)

Il mostro a biomasse di 35 MW avrebbe un tremendo impatto ambientale e l'assenza del VIS (Valutazione d'Impatto sulla Salute) richiesta, tra gli altri, dall'Isde Italia, ci fa anche temere per la salute dei cittadini della zona!
Come al solito con il gioco della semantica faranno ripartire un progetto molto contestato in questi anni dal territorio. E ce lo fanno passare come un "moderno impianto di produzione di energia con il rispetto dell’ambiente e la salvaguardia della salute". SONO VERGOGNOSI! La zona del Pollino ha nelle bellezze naturali e nella chiara vocazione turistica la vera occasione di crescita economica ed occupazionale, non serve devastare il territorio. Avrei voluto dire queste cose al tavolo tecnico promosso dal Ministero dello Sviluppo economico diversi mesi fa, ma non mi hanno fatto entrare al pari di altri sindaci della zona interessata.
Da oltre un decennio Enel insiste per la messa in opera della centrale, nonostante l'opposizione dei cittadini e le bocciature del Consiglio di Stato. Ma il governo RENZI anche questa volta decide di PISCIARCI IN TESTA facendola passare per pioggia!

Anche in questa vicenda cosa farà il nostro caro presidente Mario Oliverio? Si piegherà a 90° e anche lui cercherà di far passare il messaggio del governo? Lo invito ad opporsi con ogni mezzo contro la riapertura della centrale! Decida una volte per tutte se stare con i cittadini o con la follia delle lobbies rappresentate dal governo Renzi! Questa volta non basterà un pò di zucchero per farci mandare giù la pillola amara!

DIFENDIAMO IL PARCO NAZIONALE DEL POLLINO!
I cittadini devono essere padroni dei propri territori!
I cittadini non vogliono questa centrale!
I cittadini e il ‪MoVimento 5 Stelle dicono NO alla centrale del Mercure!

LEGGI ANCHE:
- PEDICINI (M5S): INTERROGAZIONE A UE SU CENTRALE MERCURE
- INTERROGAZIONE ALLA COMMISSIONE EU
- INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

0 commenti:

Posta un commento