29/04/15

Sull'elettrodotto di Terna spa a Cardinale vogliamo vederci chiaro

Il Governatore della Regione Calabria Oliverio intervenga per modificare il tragitto dell'elettrodotto che arriverà al parco eolico di San Vito (Cz), perché l'attuale progetto prevede il passaggio da un bosco sottoposto a vincoli di legge. È quanto ho scritto in una lettera al Governatore Oliverio ed ai dirigenti dei dipartimenti attività produttive, ambiente, attività culturali, agricoltura e foreste della Regione Calabria.
L'opera in questione attraverserà i comuni di Petrizzi, Gagliato, Argusto, Chiaravalle Centrale e Cardinale, e passerà da un bosco di castagneti soggetto dalla legge a vincolo paesaggistico-ambientale ed a vincolo idrogeologico-forestale. L’inserimento dei tralicci e la realizzazione delle gallerie di servizio e di manutenzione prevedono, in queste aree boschive, il taglio raso degli alberi e l’estirpazione di secolari ceppaie con danni irrimediabili per l’ambiente e il paesaggio e rischi concreti anche per la fauna e per l’ecosistema dei boschi.
Anche l'Amministrazione Comunale di Cardinale ha evidenziato l'esistenza dei vincoli di legge ponendo di fatto un veto alla realizzazione dell'opera, visto che la legge prevede l'approvazione dei lavori da parte di tutti gli enti territoriali preposti al controllo.
Al Governatore Oliverio ho chiesto di verificare presso tutti gli Enti Regionali l’iter del progetto e l’emissione dei relativi pareri per la tratta dell’elettrodotto in variante nel Comune di Cardinale. Aspetto anche le motivazioni sul detto parere favorevole rilasciato, che deturperà e farà scempio di zone boschive di pregio.

0 commenti:

Posta un commento