01/04/15

Sul castello di Carlo V di Crotone vogliamo risposte!

In data 11 febbraio 2014, ho presentato un'interrogazione parlamentare, la 5-02107 in merito al progetto di riqualificazione del castello Carlo V di Crotone.
Nella mia interrogazione, esprimevo più di qualche perplessità in merito al progetto, che avrebbe mutato completamente ed irrimediabilmente il volto del castello. I lavori di ristrutturazione, sarebbero dovuti essere finanziati dai fondi europei denominati “Poin attrattori”. Da allora nulla si è fatto ed i fondi sono scaduti.
È notizia di pochi giorni fa, che la commissione europea avrebbe espresso parere positivo ad un progetto del Comune di Crotone, rifinanziando i lavori di riqualificazione con 10 milioni di euro. A nessuno, però, è dato sapere quale sia il progetto approvato in sede europea. Se, dunque, si è nuovamente chiesto un finanziamento per il vecchio progetto, oggetto dell'interrogazione parlamentare, o se il Comune abbia proposto una diversa proposta di riqualificazione.
Ad oggi, quindi, appare più che mai urgente sollecitare la risposta alla mia vecchia interrogazione, anche perchè le diverse richieste di accesso agli atti presso il comune di Crotone non hanno sortito l'effetto sperato.
Il nostro auspicio è che nel riqualificare la struttura, venga mantenuto il volto originario del castello e che non vi siano interventi che possano minare l'importanza storica che, anche dal punto di vista strettamente estetico, il castello riveste.
Non so per quale motivo, il ministero dei beni archeologici stia tentando in tutte le maniere di smembrare le più importanti attrattive storiche della città di Crotone stabilendo, insieme a quanto fatto per Capo Colonna, di nasconderne l'importanza o devastarne la bellezza.

#FranceschiniRispondi

0 commenti:

Posta un commento