15/01/15

Stop a IMU agricola, è una misura depressiva!

L’Imu agricola è una misura depressiva e deprimente che il governo Renzi deve subito ritirare. A pochi giorni dalla sentenza del Tar del Lazio attesa per il 21 gennaio, abbiamo depositato questa risoluzione in commisione contro questa odiosa tassa che andrebbe a mettere in serie difficoltà gli agricoltori già colpiti da numerose tasse e dalla burocrazia che frena il loro sviluppo.
Chiediamo all’esecutivo di esentare dal pagamento dell’Imu, per l’anno d’imposta 2014, i terreni agricoli che ricadono in aree montane e di valutare ogni possibile iniziativa volta a stabilizzare tale agevolazione. L’obiettivo del M5S è correggere il testo prima del 21 gennaio, quando arriverà la sentenza del tribunale amministrativo romano. L’Imu agricola può essere subito sospesa, andando momentaneamente in deficit, e poi definitivamente cancellata coperta dai risparmi della spesa pubblica entrati a regime. Per noi la partita non è ancora chiusa. Il M5S è dal 2014 che preme sul governo per modificare il provvedimento e non ha intenzione di fermarsi. Chi ancora balbetta di fronte alle richieste del territorio è il Pd.

0 commenti:

Posta un commento