15/01/15

I #1800SenzaFuturo di Infocontact hanno bisogno di speranza!


I #1800SenzaFuturo, sono i lavoratori di Infocontact che domani protesteranno in piazza Prefettura a Catanzaro, nella mia città, e stanno per arricchire le file dei disoccupati calabresi. Mi ero già interessato alla vicenda, depositando, nel mese di luglio dell'anno scorso, un'interrogazione parlamentare, alla quale vorrei appunto sollecitare una risposta, che è la n. 4-05621, per chiedere al Ministro Poletti di assecondare le richieste dei lavoratori, aprendo un tavolo di crisi che potesse salvare l'azienda. La Calabria è agli ultimi posti per il tasso di disoccupazione che, nel caso dei giovani, raggiunge percentuali da capogiro. I call center hanno rappresentato, per anni, un nuovo modo di sfruttare la disperazione dei calabresi, costretti dalla mancanza di lavoro a rifugiarsi dietro le cuffie per garantire un reddito alle proprie famiglie. Oggi molte aziende telefoniche esternalizzano il servizio per cercare costi inferiori all'estero. I risultati sono inevitabili e sono disoccupazione dilagante ed assistenzialismo sfrenato. L'Italia e la Calabria non possono permettersi la perdita di altri posti di lavoro. C’è bisogno di donare speranza ai 1.800 lavoratori di Infocontact e a tutti coloro i quali presto prenderanno il loro posto. Il Governo corra immediatamente ai ripari!

0 commenti:

Posta un commento