11/12/14

Caro Napolitano, anch'io #SonoUnEversore!

'Ndrangheta e Mafia Capitale, un binomio unico da rendere quasi inconfondibili le differenze. Mancava l'ufficialità, ma ora è arrivata: la 'ndrangheta faceva affari con Buzzi ed era entrata nel sistema anche a Roma. Soldi facili in cambio di protezione, magari infilando (questo lo scopriranno eventualmente gli inquirenti) anche qualche consigliere comunale che potesse aiutarli a gestire la “cosa pubblica” come da anni fanno dappertutto.
Dopotutto la 'ndrangheta è l'organizzazione criminale più potente al mondo, che quasi da sola gestisce il traffico di droga in tutto il continente europeo e che può permettersi di usare a suo piacimento i fortissimi eserciti che nel Sud-America proteggono i narcotrafficanti. Potevamo pensare che non si infilassero in Mafia Capitale?! Potevamo continuare a pensare che la 'ndrangheta fosse semplicemente un problema calabrese?!
Le 'ndrine sono riuscite ad infilarsi nel traffico di armi e rifiuti che hanno portato alla morte di Ilaria Alpi; sono riuscite ad interrare rifiuti tossici e radioattivi in tutto il territorio calabrese (e non solo); sono riuscite a mettersi in contatto con i servizi segreti e ad avere le mani in pasta anche negli attentati di stato degli anni '70; sono riuscite a trascinare le folle in proteste inutili e campanilistiche (ricordate “boia chi molla”?) al solo fine di convincere la politica a fornire al loro territorio altri tavoli su cui sedersi a mangiare.
La 'ndrangheta è l'organizzazione criminale più ricca al mondo ed è tutta calabrese. I calabresi onesti, intanto, vivono nella regione più povera d'Italia, vessati da sempre da quei giochetti che hanno fatto si che la 'ndrangheta divenisse politica e fosse capace di eleggere i propri uomini più puliti nei posti di potere. Anche grazie ad uno Stato che ha sempre fatto finta che non esistesse nulla di tutto ciò e che premia, direttamente con le parole del Presidente della Repubblica chi fa affari con loro.

Ecco perchè noi siamo orgogliosi di essere degli eversori...

0 commenti:

Posta un commento