13/05/14

Sangue infetto, vergogna di Stato!

Il Governo deve garantire la rivalutazione dell’indennizzo a chi, a seguito di trasfusioni, vaccinazioni obbligatorie o somministrazione di emoderivati, hanno contratto l'epatite HCV e quindi hanno subito un danno, allo stato, irreversibile, come sancito dalla Legge 290 del 1992. Oggi ho depositato un'interrogazione parlamentare al Ministro della Salute Lorenzin, cofirmata da Federica Dieni e Dalila Nesci. Le sentenze della Corte Costituzionale e della Corte Europea dei Diritti dell’uomo hanno sancito che lo Stato è tenuto a garantire il pagamento della rivalutazione dell’indennità integrativa speciale a tutti i beneficiari. Il Governo, però, a partire dal 2012 ha smesso di liquidare le somme necessarie al pagamento degli indennizzi, facendoli gravare al già esiguo bilancio delle Regioni. 
I 1017 calabresi che hanno diritto all'indennizzo nel 2014 non hanno ancora ricevuto un centesimo ed i ritardi nei pagamenti sono dovuti al Governo, che si rifiuta di garantire alle Regioni il rimborso delle somme da versare ai cittadini ammalati. E’ assurdo che i danneggiati da sangue infetto in Italia non abbiano quanto gli spetta. Un Paese civile deve avere cura del diritto alla salute dei propri cittadini!
Nel frattempo Renzi sta facendo campagna elettorale vantandosi di aver trovato miliardi di euro da destinare ai lavoratori dipendenti, ma non riesce a destinare poche centinaia di milioni a quegli italiani che, grazie agli errori del nostro sistema sanitario, non possono avere accesso ad altre forme di sostegno economico.

Tutto quello che il M5S ha fatto in parlamento sulla problematica del sangue infetto:

- Interrogazione a risposta in commissione 5-00584 (Lorefice) 11/07/2013
Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-00733 (Lorefice) 24/07/2013
Interrogazione a risposta scritta 4-01564 (Nesci) 02/08/2013
Interrogazione a risposta in commissione 5-01106 (Lorefice) 01/10/2013
Risoluzione in commissione 7-00114 (Lorefice) 03/10/2013
Risoluzione in commissione 7-00125 (Lorefice) 10/10/2013
Interrogazione a risposta in commissione 5-02678 (Lorefice) 23/04/2014
Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-02821 (Lorefice) 14/05/2014
Interrogazione a risposta scritta 4-04810 (Parentela) 15/05/2014

0 commenti:

Posta un commento