15/05/14

Conferenza dei servizi sul castello di Crotone nelle segrete stanze

Mi hanno negato la partecipazione alla conferenza dei servizi sulla ristrutturazione del Castello Carlo V di Crotone. Sono amareggiato ed arrabbiato perchè, grazie alla segnalazione degli attivisti del Meet Up di Crotone, avevo inviato regolare richiesta. La stessa cosa è avvenuta per alcune associazioni culturali crotonesi, che da anni si interessano di valorizzare il patrimonio storico e culturale della città. I cittadini non hanno quindi avuto l'opportunità di verificare la bontà del progetto di ristrutturazione. La presentazione del progetto è avvenuta attraverso la solita conferenza stampa in pompa magna e da una prima valutazione sembra non rispettare il valore storico della struttura. Diversi mesi fa ero intervenuto sulCastello di Crotone depositando un'interrogazione scritta al Ministro dei Beni Culturali nonché inviando una lettera al Sindaco Vallone ed alla soprintendenza, attraverso cui portavo la voce di cittadini ed associazioni sdegnati dal progetto, senza però ottenere alcuna risposta. La soprintendenza dei beni culturali ed il Comune di Crotone dovranno prendersi la responsabilità di aver speso male i fondi europei destinati alla ristrutturazione. La politica ha il brutto vizio di spendere a casaccio i soldi provenienti dall'Europa pur di non perdere il diritto ad ottenerli, un vizio tutto calabrese che sarebbe il caso di perdere in fretta. Spenderanno oltre 13 milioni di soldi pubblici per devastare il patrimonio storico di Crotone.

0 commenti:

Posta un commento