02/01/14

L'avvocato della Caruso mi accusa di diffamazione!


Ho ricevuto una diffida dall’avvocato della Signora Caruso, in cui vengo accusato (secondo lui) di diffamazione per la violenza con la quale ho manifestato il diritto di critica, al punto tale da portare ad una responsabilità per istigazione a delinquere e, se del caso, per apologia di reato! Azzzz.....
In merito al post che ho pubblicato pochi giorni fa su Italia Caruso, volevo esprimermi meglio per far capire che il senso del mio post, non è stato pubblicato con l'intento di "diffamare" la signora Caruso. Bensì, per criticare politicamente (diritto di critica) le scelte della nostra giunta regionale che ha come Presidente Giuseppe Scopelliti, che seppur a norma di legge
(art. 8, co. 3, L.R. Calabria n. 7/1996) abbia assunto la sopra citata signora, ha preferito mantenere un atteggiamento politico-culturale, che non credo abbia a che fare con il BUON SENSO!
Il mio intervento quindi,  era teso a mettere in risalto un modello di scelta dei soggetti a cui è affidata la gestione della cosa pubblica che ricalca le parole dello stesso Governatore Scopelliti, il quale ha placidamente ammesso di preferire persone a lui politicamente vicine piuttosto che competenti.
La crisi che stiamo vivendo non è solo una questione economica ma culturale. Ecco perchè il MoVimento 5 Stelle, quando entrerà nelle stanze del "potere" della Calabria, s'impegnerà anche a modificare subito la legge in vigore! Dando priorità alle competenze, alla meritocrazia dei calabresi e soprattutto alla trasparenza! Regolamentare e mantenere un comportamento clientelistico e spendaccione con i soldi della collettività provoca soltanto rabbia e indignazione! I commenti al mio post, non sono altro che il malessere quotidiano che sopporta la cittadinanza!
E' stata o non è stata assunta per una chiamata di un onorevole come ha dichiarato la signora Caruso?

Ecco perchè si sta perdendo sempre di più quel senso di appartenenza allo Stato! La mia critica anche un pò satirica, non voleva colpire la preparazione della signora Caruso (mi auguro che darà
prova delle sue capacità nel corso del prestigioso incarico), mi spiace se qualcuno ha scritto tra i commenti frasi troppo offensive che ho provveduto a cancellare, ne intendevo offendere "Le Veline".
E' chiaro che tra veline non si discute di beni comuni o di politica in generale. Non è chiaro invece, quali sarebbero le competenze per la quale è stata chiamata a lavorare senza obbligo di presenza e orari alla Regione Calabria per oltre 50 mila euro! Come ha riportato oggi anche il Corriere della Calabria:
“se una legge dello Stato impone che per gli incarichi direttivi si pubblichino i curricula delle persone chiamate a ricoprirli è proprio per consentire a chi li legge di valutare se quelle persone e quei curricula hanno una attinenza con le funzioni che dovranno assolvere o se c’era di meglio da scegliere.”
La Caruso ha dimostrato di avere competenze artistiche e non voglio farne un pretesto o pregiudizio! Perchè non è la causa del problema (chi avrebbe rifiutato un lavoro a norma ben retribuito?) ma una spiacevole conseguenza che la collettività non riesce a sopportare quando sente sulla propria pelle le tragiche conseguenze della crisi economica e sociale che sta vivendo. E' una questione MORALE! Perciò non si scomodi Signora Caruso a disturbare il suo avvocato. Non ce l’ho con lei ma con i “politici” calabresi che dovrebbero rappresentare il nostro territorio ed anche in questa occasione hanno dimostrato di non volere il VERO CAMBIAMENTO!

1 commenti:

Posta un commento